SUOR LUCIA DI FATIMA: IL SIGNORE IDDIO MOLTO PRESTO CASTIGHERÀ IL MONDO!

PROFEZIE SUL 3° SEGRETO DI FATIMA | Date da Suor Lucia a p. Agustín Fuentes il 26 dicembre 1957

“Guarda figlia mia, Io mostro al Mondo ciò che accadrà negli anni tra il 2000 ed il 2020.

Suor Lucia di Fatima, 26 Dicembre 1957

UNA PARTE VIENE ORA QUI RIVELATA, PER QUELLE PERSONE CHE DEBBONO CONOSCERE, PER PREPARARSI E PREPARARE…

Nel 1957 padre Agustín Fuentes, postulatore della causa di beatificazione dei Pastorelli di Fatima Francesco e Giacinta , ottenne da papa Pio XII° allora regnante, il permesso di fare visita a suor Lucia dos Santos (1907- 2005), poiché essendo monaca di clausura non poteva uscire né ricevere visite. L’incontro si svolse Il 26 Dicembre del 1957 nel convento delle religiose carmelitane scalze di Santa Teresa, a Coimbra in Portogallo.

Erano presenti all’incontro il vescovo ausiliare di Leirìa, i due vescovi di Coimbra, il nunzio apostolico in Portogallo, mons Cento, e mons. Antonio Samoré, segretario della Sacra Congregazione degli Affari Ecclesiastici Straordinari. Venne pubblicata nel 1958 in lingua spagnola con un’imprimatur dell’Arcivescovo della Diocesi di appartenenza di padre Fuentes, Arcivescovo Sanchez di Veracruz, Messico ed anche in lingua portoghese con un imprimatur del vescovo di Leiria-Fatima. Nel giugno 1959 venne presentata con licenza ecclesiastica in lingua inglese nella rivista “Fátima Findlings” e nel Settembre 1961 in lingua italiana nel “Messaggero del Cuore di Maria”.

Padre Agustín dice che la veggente lo accolse a cuore aperto e gli disse:

“Nostra Signora è molto triste, poiché quasi nessuno si è interessato al Suo Messaggio del 1917. Né i buoni né i cattivi, vi hanno fatto caso. Così come i buoni camminano per una strada stretta in questo mondo, quelli del male camminano per una strada larga, che porta direttamente alla distruzione. Creda, Padre, il Signore Iddio molto presto castigherà il mondo. Il castigo sarà materiale, e s’immagini, Padre, quante anime cadranno nell’inferno, se non si prega e non si fa penitenza. Questa è la causa della tristezza della Madonna.

Padre, lo dica a tutti, che la Madonna tante volte mi ha detto: ”molte Nazioni spariranno dalla faccia della terra. Nazioni senza Dio saranno il flagello scelto da Dio stesso per castigare l’umanità, se noi, per mezzo dell’Orazione e dei SS. Sacramenti, non otterremo la grazia della loro conversione”.

Lo dica, Padre, che il demonio sta attaccando la battaglia decisiva contro la Madonna, perché ciò che affligge il Cuore Immacolato di Maria e di Gesù, è la caduta delle anime Religiose e Sacerdotali.

Il demonio sa che i Religiosi e i Sacerdoti, trascurando la loro eccelsa Vocazione, trascinano molte anime all’inferno.

Siamo appena in tempo per trattenere il castigo del Cielo.

Abbiamo a nostra disposizione due mezzi efficacissimi: l’Orazione e il Sacrificio.

Il demonio fa di tutto per distrarci e toglierci il gusto della Preghiera. Ci salveremo, oppure ci danneremo.

Però, Padre, bisogna dire alle persone: che non devono stare a sperare in un richiamo alla Preghiera ed alla Penitenza, né dal Sommo Pontefice, né dai Vescovi, né dai Parroci, né dai Superiori Generali.

È già tempo che ognuno, di sua iniziativa, compia Opere Sante, e riformi la sua vita secondo i richiami della Madonna Santissima.

Il demonio vuole impadronirsi delle Anime Consacrate, lavora per corromperle, per indurre gli altri alla finale impenitenza; usa tutte le astuzie, suggerendo perfino di aggiornare la vita religiosa!

Ne proviene sterilità alla vita interiore e freddezza nei secolari circa la rinuncia dei piaceri, e la totale immolazione a Dio.

Lo ricordi, Padre, che due fatti concorsero a santificare Giacinta e Francesco: l’afflizione della Madonna, e la visione dell’inferno.

La Madonna si trova come fra due spade; da una parte vede l’umanità ostinata e indifferente ai castighi minacciati; dall’altra, vede noi che calpestiamo i Santi Sacramenti e disprezziamo il castigo che si avvicina, restando increduli, sensuali e materialisti.

La Madonna ha detto espressamente:

Ci avviciniamo agli ultimi giorni” e me lo ha ripetuto tre volte. Affermò prima, che il demonio ha ingaggiato la lotta decisiva, cioè finale, dalla quale usciremo vittoriosi o sconfitti”: o siamo con Dio, o siamo col demonio.

La seconda volta mi ha ripetuto che i rimedi ultimi dati al mondo, sono: il Santo Rosario e la devozione al Cuore Immacolato di Maria”.

La terza volta, mi disse che “esauriti gli altri mezzi disprezzati dagli uomini, ci offre con tremore l’ultima ancora di salvezza: la Ss.ma Vergine in persona, Sue numerose apparizioni, Sue Lacrime, Messaggi di veggenti sparsi in tutte le parti del mondo” – e la Madonna disse ancora che, “se non l’ascoltiamo e continuiamo l’offesa, non saremo più perdonati”.

È urgente, Padre, che ci si renda conto della terribile realtà. Non si vuole riempire le anime di paura, ma è solo urgente richiamo, perché da quando la Vergine Santissima ha dato grande efficacia al Santo Rosario, non c’è problema né materiale, né spirituale, nazionale od internazionale, che non si possa risolvere col Santo Rosario e coi nostri sacrifici. Recitato con amore e devozione, consolerà Maria, tergendo tante lacrime dal Suo Cuore Immacolato.


Dio permetterà il prodursi di estremi eventi naturali: grandine, freddo, acqua, fuoco, inondazioni, terremoti, tempo inclemente, disastri terribili, con inverni estremamente freddi, che distruggeranno poco a poco la Terra; Queste cose, comunque, cominceranno in prossimità dell’anno 2020. C’è ancora la possibilità di salvezza e, per chi non vuole credere, di ascoltare le parole della Madre Santa, che chiede di pregare.

NOTE DI RIFERIMENTO:

Suor Lucia è tornata al Padre nel convento di clausura di Coimbra l’11 Febbraio del 2005.
Già dagli anni venti, Suor Lucia aveva predetto che questa Profezia si sarebbe avverata dopo il suo trapasso.

Ora è arrivato il momento di far conoscere il Messaggio di Nostra Signora di Fatima ai vostri familiari, ai vostri amici ed ai loro amici, al Mondo intero.
Cominciate a pregare, elevate il vostro spirito, fate penitenze e sacrifici.

Noi siamo molto vicini ai tempi previsti, quasi all’ultimo giorno, poiché la catastrofe è prossima, a seguito di tutto questo, molti che non sanno, abbracceranno la Vera Chiesa di Gesù Cristo.

Tutte le Nazioni, Inghilterra, Russia, Cina ecc…, tutte le Religioni, Protestanti, Spiritisti, Musulmani, Buddisti ed Ebrei, tutti torneranno, adoreranno e crederanno in Dio, nel Suo inviato Gesù Cristo e nella Vergine Maria, Sua Santissima Madre.

Ma cosa dobbiamo aspettarci? Ovunque si parla di pace e fratellanza, ma il castigo verrà e verrà in breve tempo!

  • L’umanità non sta mettendo in pratica i Comandamenti di Dio, Nostro Padre.
  • Satana sta dirigendo il Mondo, creando odio e discordia dappertutto.
  • L’umanità sta fabbricando armi micidiali, virus che possono distruggere il Mondo in un attimo.
  • Se non vi sarà la conversione, metà dell’umanità sarà orrendamente distrutta.
  • La guerra comincerà contro Roma, si scaglierà contro gli ordini religiosi.

Molte anime si perderanno e molte Nazioni subiranno catastrofi; altre, se non si convertiranno, addirittura spariranno dalla Terra.
Però, nonostante la profezia, se l’umanità mediterà, progredirà nel bene, facendo buone azioni, il Mondo si potrebbe ancora salvare.
In caso contrario, se l’umanità insisterà nella malvagità, il Mondo umano inevitabilmente si perderà.

UN UOMO IN UNA POSIZIONE MOLTO ALTA, VERRÀ AVVISATO DI CIÒ CHE CAUSERÀ LA GUERRA.
UNA PODEROSA ARMATA CAMMINERÀ ATTRAVERSO L’EUROPA E LA GUERRA NUCLEARE INIZIERÀ
.

Il sole non sorgerà in quel giorno del Signore.

Questa guerra distruggerà tutto, il vento spargerà i gas venefici ovunque, l’oscurità cadrà sulla Terra per 72 ore (3 giorni).
Solo una terza parte dell’Umanità sopravviverà a queste 72 ore di oscurità e di terrore, mentre le persone buone cominceranno a vivere in una nuova era.

In una notte molto fredda, 10 minuti prima di mezzanotte, UN GRAN TERREMOTO scuoterà la Terra per 8 ore.

LA NOTTE SARÀ ESTREMAMENTE FREDDA; SOFFIERANNO VENTI FORTISSIMI; CI SARÀ MOLTA ANGOSCIA E, IN POCO TEMPO, SI SCATENERÀ UN GRANDE TERREMOTO, CHE FARÀ TREMARE TUTTA LA TERRA.

Il movimento della Terra sarà così violento da muovere l’asse terrestre (da 23 a 20 gradi); poi tornerà alla normale posizione.

Quando la terra terminerà di tremare, quelli che ancora non crederanno nel Nostro Signore periranno!

Questo sarà il terzo segnale di Dio per chi governa la Terra.
Coloro che, vicini al Signore e benedetti, senza dubbi di Fede diffonderanno questo messaggio profetico della Santa Vergine e Madre Maria, annunciato a Fatima, non dovranno temere.

L’incertezza completa e totale coprirà tutta la Terra, gli “spiriti maligni” vagheranno liberi, facendo molto male alle anime che non vollero ascoltare questo messaggio di avvertimento e che non vollero ravvedersi, pentirsi e convertirsi.

Quindi, che cosa dobbiamo fare?

  • Pregare e chiedere perdono a Dio!
  • Non uscire dalla propria casa e non fare entrare alcun estraneo, poiché solo il buono non sarà sotto il ‘potere del male’ e sopravviverà alla catastrofe.
  • Dovete essere preparati a rimanere in vita e, come Miei figli, vi do le seguenti indicazioni.

In casa, chiudete porte e finestre e non parlate con nessuno che non sia in casa.
Non siate curiosi di ciò che accade fuori, perché questa è l’ira del Signore.
Accendete candele benedette, perché per 3 giorni nessuna altra luce si accenderà.

Che le anime Cristiane si ricordino di accendere le Candele Benedette, santificate su un Sacro Altare con un Crocifisso, per comunicare con Dio attraverso Suo Figlio, implorando la Sua infinita Misericordia.
Dapprima Scenderà l’oscurità, poi una Croce Mistica apparirà in Cielo, ricordando il Preziosissimo Sangue che il Divino Suo Figlio sparse per Amore dell’umanità e per la nostra Redenzione.

Nelle case, l’unica luce sarà data delle Sacre Candele di cera, che una volta accese non dovranno essere spente per i 3 giorni di oscurità.

Tutti dovranno tenere in casa ACQUA BENEDETTA o SANTIFICATA, che dovrà essere sparsa per tutta la casa, specialmente su porte e finestre. Il Signore proteggerà la bontà degli eletti.

I giusti non avranno nulla da temere nel Gran Giorno del Signore.

Dinnanzi alla Croce del Divino Figlio, innalzare con devozione alla Vergine Maria, Nostra SS. Madre Celeste, la seguente preghiera:

SIGNORE, PERDONA LE NOSTRE COLPE E SALVACI DAL FUOCO DELL’INFERNO, PORTA IN CIELO TUTTE LE ANIME, SPECIALMENTE QUELLE PIÙ BISOGNOSE DELLA TUA MISERICORDIA.

OH DOLCE MADRE MARIA, INTERCEDI PER NOI PECCATORI!

NOI TI AMIAMO, SALVA IL NOSTRO MONDO.

Coloro che credono in queste Sante Parole, insegnate dalla Madonna ai tre pastorelli, trasmettano questo Santo Messaggio anche ad altri.

Parlane con tutte le persone che conosci, adesso, perché rimane poco tempo, pur se i tempi del Signore non sono i nostri.
Coloro che adesso rimarranno in silenzio saranno responsabili per il gran numero di anime che si perderanno, perché non sapevano.

Coloro che sopravvivranno a questa catastrofe, non dovranno dimenticare che il castigo di Dio è Sacro.
Per nessuna ragione si dovrà guardare fuori per osservare, perché Dio non vuole che nessuno dei Suoi Figli veda il castigo riservato ai peccatori impenitenti.
Questa realtà non si sa quando dovrà avvenire, ma, comunque, occorre essere sempre pronti e sereni in animo!

Si deve capire che Dio può permettere che tutto questo accada, il Papa ed i Vescovi devono attendersi un altro Messaggio che parlerà di pentimento e di preghiera.
Ricordate sempre che la Parola di Dio non è una minaccia, ma un ammonimento per la salvezza dell’Umanità, poiché l’uomo fa sempre in tempo a convertirsi ed invocare la Misericordia Divina, scongiurando ogni calamità.

Tutto ciò è scritto nelle Sacre Scritture e nel Nuovo Testamento:

  • S. Luca (Capitolo 21, versetto 5:11, 12:19, 20:20, 29:33)
  • Lettera di S. Paulo (Capitolo 3, 8-14)
  • Profeta Isaia (cap. 40 ,1: 5: 9)

E’ dovere di tutti i credenti far conoscere queste sante e materne rivelazioni della Madonna di Fatima, in maniera che tutti nel Mondo, ne vengano a conoscenza!
In tal modo, daremo l’opportunità anche agli scettici ed agli increduli di conoscere tale esortazione, per potersi pentire prima del grande Giorno del Signore.
Non possiamo sapere se coloro che riceveranno queste Sante Rivelazioni siano credenti o non credenti, di certo sappiamo che Dio, mediante noi, arriva dove serve, dove vuole, per chi vuole, oltre ogni credo o religione.

Anche se non credi in queste Sante Rivelazioni, divulgale lo stesso, affinché tutti abbiano l’opportunità di conoscere e discernere.
Queste spaventose Profezie possono anche non avverarsi

… è sufficiente mettere in pratica i 10 Comandamenti!

Sono solo 10 semplici regole che, come Dio chiede, se vengono osservate dai peccatori, potrebbero far ottenere il perdono.

“Credete al Vangelo e convertitevi …! ” (Mt. 4,17)

“Per parlare al Mondo di un Dio che per molti è il grande sconosciuto, occorre soprattutto un deciso rinnovamento della qualità della nostra Fede e della nostra Preghiera. Questa è la prima condizione, per poter parlare a Dio, per offrire al prossimo una significativa risposta alle grandi trasformazioni sociali e culturali del nostro tempo” (Dal discorso di Papa Benedetto XVI, all’udienza di Giovedì 24 Maggio 2012).

“Oggi l’uomo non si accorge di inseguire vari idoli, perdendo tempo nel rincorrere futili vanità!” (“Piccola Torre di Babele” Pietro Bruges il Vecchio, 1563-1569)

“Anche voi eravate morti per le vostre colpe e i vostri peccati, nei quali un tempo viveste, alla maniera di questo mondo, seguendo il ‘principe’ delle ‘potenze dell’aria’, quello ‘spirito’ che ora opera negli uomini ribelli.” (Ef. 2,1-2)

“Chi crede nel Figlio ha la Vita Eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui.” (Gv. 3,36)

“Una fede che non diventa cultura è una fede non pienamente accolta, non interamente pensata, non fedelmente vissuta.” (Giovanni Paolo II – Discorso ai partecipanti al convegno del Movimento ecclesiale di impegno culturale, 16 Gennaio 1982)

Qualsiasi forma di male, qualsiasi peccato, qualsiasi cataclisma può essere fortemente attenuato, o debellato, con le opere buone, con la carità e la giustizia, facendo trionfare il bene, avvicinandosi con umiltà a Dio con la perseverante Preghiera, testimoniando coerentemente la propria Fede.

Non è mai troppo tardi!

Matteucci Marco – © GRAFO2000 | Giovedì, 14 Maggio 2020

Vuoi commentare il post?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...